Diagnostica

STRUTTURE PREFABBRICATE

Le strutture prefabbricate sono notoriamente realizzate dall’assemblaggio in cantiere di differenti elementi strutturali prodotti in stabilimento.

Le strutture prefabbricate sono notoriamente realizzate dall’assemblaggio in cantiere di differenti elementi strutturali prodotti in stabilimento. Le norme tecniche per le costruzioni italiane (NTC 2018) prevedono che siano eseguiti controlli su prodotti prefabbricati in impianti permanenti o impianti temporanei. Secondo quanto dettato dalle Norme vengono generalmente eseguite prove per testare nuovi elementi strutturali prefabbricati o nuove tecnologie produttive prima della messa in commercio, a supportano della fase di progettazione, per verificare l’affidabilità dei modelli di calcolo utilizzati nelle verifiche. I test vengono solitamente condotti in stabilimento su un numero adeguato di prototipi, ma è possibile anche provare i prodotti direttamente in laboratorio.

Le prove normalmente richieste sono:

  • prove di carico su elementi lineari, su dispositivi di chiusura, tubi di grande diametro e architravi;

  • prove di flessione e abrasione su cordoli, lastre e masselli in cls;

  • prove di gelività e assorbimento d’acqua;

  • prove di flessione;

  • test di resistenza allo scivolamento;

  • prove di tenuta idraulica;

  • prove di carico su elementi bidimensionali da solaio.

Vengono inoltre eseguite prove sui materiali (calcestruzzo, acciaio per cls armato, elementi in acciaio, trefoli) per il controllo di produzione in fabbrica.

© Copyright Unilab Sperimentale Srl - CF e P.IVA 03284920547