Diagnostica

SFONDELLAMENTO

Con il termine sfondellamento dei solai si intende il fenomeno, purtroppo molto diffuso, del distacco e caduta di intonaco e porzioni di laterizi dai soffitti.

Con il termine sfondellamento dei solai si intende il fenomeno, purtroppo molto diffuso, del distacco e caduta di intonaco e porzioni di laterizi dai soffitti. Il crollo di questo materiale può provocare danni a persone o cose ed è di fondamentale importanza eseguire una diagnosi precoce delle zone di pericolo per poter intervenire prima che avvenga il peggio.

L’individuazione delle zone a rischio sfondellamento deve essere affrontato da diversi punti di vista e tramite varie tecniche strumentali. Basandosi su indagini non distruttive ed un accurato esame visivo è possibile implementare le analisi con una battitura strumentale della superficie intradossata del solaio, per affinare e concentrare i risultati in zone circoscritte e facilmente individuabili in pianta. È comunque necessario intendere ogni fase del metodo come fondamentale e imprescindibile per il raggiungimento dell’obiettivo finale.

Riportiamo di seguito i passaggi che devono essere seguiti per individuare le porzioni di solaio a rischio sfondellamento:

  • Accurato esame visivo: l’indagine visiva, eseguita sull’intradosso del solaio per l’intera superficie, consente di valutare lo stato fessurativo, la presenza di macchie di umidità, muffe o alterazioni superficiali di intonaco o tinteggio. Tutte le alterazioni devono essere evidenziate sulle planimetrie secondo l’abaco dei degradi.
  • Indagine con termocamera: tramite l’indagine ad infrarosso si osservano tutte le superfici del solaio e si registrano le zone in cui è presente un distacco di intonaco o altra anomalia termica di rilievo.
  • Indagine con battitura manuale: questa tipologia di indagine deve essere eseguita su tutta la superficie del solaio, per un controllo capillare e diretto delle superfici.
  • Indagine con battitura strumentale: questa tipologia di indagine si esegue sulle porzioni di solaio che hanno evidenziato delle anomalie con i precedenti metodi così da poter avere riscontri oggettivi.

© Copyright Unilab Sperimentale Srl - CF e P.IVA 03284920547