Test su cemento armato

Le indagini sul cemento armato consentono di ottenere informazioni importanti riguardo le caratteristiche meccaniche dei materiali e permettono inoltre di misurare, dove non  si hanno informazioni in merito, la quantità e la disposizione delle armature. Tramite prove di tipo distruttivo si determina, per via diretta, la resistenza a compressione del calcestruzzo  o quella di trazione dell’acciaio, oppure è possibile utilizzare indagini non distruttive o parzialmente distruttive per ottenere i medesimi risultati con un’ampia affidabilità ormai provata da molte ricerche internazionali. I test su travi e pilastri in c.a. consentono quindi di ottenere informazioni importanti per la progettazione di edifici esistenti perché si è in grado di ricavare la reale resistenza dei materiali che negli anni può aver subito un deterioramento; verificare in maniera diretta la disposizione ed il diametro delle armature consente di avere una base reale per la modellazione numerica della struttura. Non è escluso che questa tipologia di prove può essere utilizzata anche su strutture di nuova realizzazione, per validare  e/o controllare la fase di collaudo o di messa in opera.

  • Carotaggi con relativa prova di carbonatazione e compressione;
  • Prove SonReb (Sonic Rebound);
  • Prove sclerometriche;
  • Prove ultrasoniche;
  • Prove pull-out;
  • Prove magnetoscopiche tramite Ferroscan;
  • Prelievi di barre d’armatura e prove a trazione;
  • Prove di durezza.

prove_cemento